Comunicati Stampa

Masterclass e due concerti con il noto violinista Marco Serino

Il violinista e concertista Marco Serino, docente del Conservatorio «F.A. Bonporti» di Trento, è ad Avellino per una masterclass con gli archi del Conservatorio «Domenico Cimarosa» cui stanno partecipando oltre 30 studenti dell’Istituzione irpina.

La masterclass – che si sta tenendo nell’aula magna e nelle corti interne del Conservatorio – prevede due concerti finali che si terranno a Taurano e ad Avellino.

 

Il primo appuntamento, organizzato con il Comune di Taurano, con i Frati Minori e con l’Associazione «I Virtuosi Napoletani», nell’ambito dei Concerti del Cenacolo, è previsto per domenica 5 settembre, alle ore 21, nella storica cornice dell’antico convento di San Giovanni del Palco.

Il secondo concerto, che vedrà sempre violino solista e direttore il Maestro Marco Serino, si terrà presso l’auditorium «V. Vitale» del Conservatorio, lunedì 6 settembre, alle ore 19.

 

Il Conservatorio a Taurano per il festival «Il Cenacolo della Musica»

È stato presentato questa mattina «Il Cenacolo della Musica», il festival che si terrà a Taurano dal 3 al 5 settembre. Organizzata dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con i Frati Minori di San Giovanni del Palco e l’Associazione de «I Virtuosi Napoletani», la manifestazione avrà come scenario il sagrato dell’antico convento francescano.

Tre giorni all’insegna della grande musica d’autore con le Fisarmoniche del Cimarosa (3 settembre), il duo Tartaglia-Mozzilo (chitarra e sax) il giorno 4 e la chiusa – domenica 5 settembre – con l’Orchestra d’archi del Conservatorio, direttore e violino solista il Maestro Marco Serino.

«Dopo i concerti di questa estate ad Avellino, Sant’Angelo dei Lombardi, Cervinara e la partecipazione a “Ricreazione al Vigneto”, continuiamo a respirare il territorio con questa iniziativa che vedrà il Cimarosa protagonista a Taurano. Siamo ancora più orgogliosi di inaugurare questa prima edizione del Festival, e per questo ringraziamo l’Amministrazione comunale, che vedrà i nostri studenti esibirsi in una location, un edificio del ‘400 sorto sulle rovine di una villa romana, che ospita i Frati Minori», hanno dichiarato il presidente Achille Mottola e il direttore Maria Gabriella della Sala.
«Un ringraziamento doveroso da parte nostra – hanno aggiunto – va ai nostri studenti, che si sono resi protagonisti in questa estate di rinascita, dopo le restrizioni del covid, ed hanno portato la musica del Cimarosa in giro per l’Irpinia».

A Sant’Angelo dei Lombardi l’Estate del Cimarosa con “In… canto d’opera”

Il Conservatorio Cimarosa, presieduto da Achille Mottola e diretto da Maria Gabriella Della Sala, ancora protagonista degli eventi dell’estate 2021.

Domani, venerdì 27 agosto, alle ore 20.30, l’appuntamento è a Sant’Angelo dei Lombardi, dove sarà di scena la Scuola di Canto del Cimarosa dei Maestri Maria Grazia Schiavo e Annamaria Dell’Oste.

Accompagnati al pianoforte dal M° Concetta Varricchio, ad esibirsi saranno: il mezzosoprano Flavia Fioretti, che interpreterà A Chloris di Reynaldo Hahn e Oh mio Fernando da “La Favorita” di Gaetano Donizetti; il baritono Gaetano Merone, con Sogno di Francesco Paolo Tosti e “Madamina, il catalogo è questo”, un’aria contenuta nell'opera di Mozart, Don Giovanni.

E ancora le interpretazioni de “Il Bacio” di Luigi Arditi e l’ariette di Juliette, “Je veux vivre” del soprano Maria Alvino. Gaetano Merone (baritono) rivisiterà “Lamento di Federico” di Francesco Cilea e “Ti voglio tanto bene” di Ernesto De Curtis. Mentre Hera Guglielmo (mezzosoprano) canterà “Mon Coeur” di Saint Saens e “Habanera” una delle arie più famose della Carmen di Georges Bizet.

Conservatorio Cimarosa: riaperti i bandi di ammissione. Domande online fino al 30 agosto

Il Conservatorio di Avellino, presieduto da Achille Mottola e diretto dal M° Maria Gabriella Della Sala, ha riaperto i bandi per le ammissioni relative all'anno accademico 2021/22.

Fino al prossimo 30 agosto 2021 sarà possibile presentare le domande online attraverso la piattaforma Isidata, che fornisce il servizio gratuitamente agli studenti dei Conservatori, seguendo la guida online per la compilazione dell’iscrizione pubblicata sul sito del Cimarosa, all’indirizzo www.conservatoriocimarosa.org

Potranno iscriversi, tra i candidati ritenuti idonei agli esami di ammissione, coloro che occuperanno una posizione in graduatoria utile per accedere ai posti disponibili.
I bandi di partecipazione, i programmi e le modalità di iscrizione all’esame, sono consultabili sul sito del Conservatorio, nel menu “Didattica” alla pagina “Ammissioni”.21

Ritornano i concerti del Cimarosa con l’omaggio a Piazzolla e “In… canto d’opera”

Dopo la pausa per il Ferragosto, riprendono gli appuntamenti dell’Estate del Cimarosa. Protagoniste del cartellone di eventi - fortemente voluto dal presidente Achille Mottola e dal direttore Maria Gabriella Della Sala – saranno le fisarmoniche e la scuola di canto del Conservatorio.

Venerdì 20 agosto, alle ore 21.00, nella suggestiva cornice della Scuola Enologica De Sanctis, l’omaggio ad Astor Piazzolla per celebrare i cento anni dalla sua nascita, nell’ambito della rassegna “Ricreazione al vigneto”.
Ricco il programma musicale, che sarà eseguito dagli allievi del M° Massimo Signorini. Da Milonga del Angel a Novitango, da Los suenos a Milonga picaresque, fino a Oblivion e Libertango.

Domenica 22 agosto – ore 20.30 – l’appuntamento è a Sant’Angelo dei Lombardi. L’evento, organizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, vedrà di scena la Scuola di Canto del Cimarosa dei Maestri Maria Grazia Schiavo e Annamaria Dell’Oste.
Ad esibirsi nel suggestivo scenario del Parco della Memoria saranno Maria Alvino (soprano), Andrea Cataldo (tenore), Flavia Fioretti (mezzosoprano), Gaetano Merone (baritono) ed Hera Guglielmo (mezzosoprano).

Comunicato 18 agosto 

A Villa Amendola di scena La Giovanile del Cimarosa

Torna ad esibirsi «La Giovanile», laboratorio di archi del Conservatorio di Avellino.
Stavolta sarà protagonista nella serie d’incontri musicali «L’Estate del Cimarosa» che, oltre la Città, toccheranno diversi centri dell’Irpinia.

Domani venerdì 30 luglio, alle ore 19.30, nella suggestiva cornice della settecentesca Villa Amendola, sede del Museo Civico, alla via dei Due Principati, 202 di Avellino, l’ensemble, diretto dal Maestro Roberto Maggio e curato dai tutor Simone Basso, Patrizia Maggio e Elena Perri, proporrà un programma di sicuro fascino che spazia tra le pagine più significative della letteratura orchestrale.

Si parte dalle «Variazioni su un tema di Tchaikovsky op. 35» del compositore russo Anton Arensky per approdare a «Oblivion» e «Libertango» di Astor Piazzolla (nel centenario della nascita), passando per l’«Adagio per archi op. 11» di Samuel Barber e le «Danze popolari rumene» di Bela Bartok.

Comunicato 29 luglio

Il Jazz di Aldo Farias apre “L’Estate del Cimarosa”

Al via “L’Estate del Cimarosa”. Domenica 25 luglio il primo dei sei concerti organizzati dal Conservatorio di Avellino, presieduto da Achille Mottola e diretto da Maria Gabriella Della Sala.

Una rassegna estiva itinerante, che vedrà gli studenti dell’Istituto di Alta formazione artistico-musicale suonare in location suggestive. Da Villa Amendola all’Abbazia del Goleto, dal Parco della Memoria di Sant’Angelo dei Lombardi, fino ai concerti alle tre fontane di Cervinara.

Si parte domenica (ore 20.30) con il “Tributo a Charles Mingus”. Una serata dedicata al jazz con Aldo Farias (guitar), Mario Nappi (piano), Tommaso Scannapieco (bass), Andrea Avena (bass), Pier Paolo Pozzi (drums).

Jelly Roll, Better Get Hit In YourSoul, Duke Ellington’s Sound Of Love, So Long Eric, Self Portrait in Three Colors e Fables of Faubus sono alcuni dei brani che suonerà l’esemble di Aldo Farias, chitarrista jazz e docente del Conservatorio di Avellino, che vanta collaborazioni con musicisti del calibro di Bob Berg, Mike Mainieri, Steve Turre, Richie Cole, Frank Lacy e Steve Grossman.

Comunicato 23 luglio

Abbazia di Loreto, domenica “L’armonico tributo”

Torna la musica antica al Chiostro dell’Abbazia di Loreto.

Domenica – 18 luglio, ore 18.30 – il secondo dei tre concerti della mini rassegna «Il Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione», organizzati dal Conservatorio “Cimarosa”, presieduto da Achille Mottola e diretto da Maria Gabriella Della Sala.

“L'armonico tributo”, questo il titolo del concerto che vedrà l’esibizione di Agostino Attianese (violino), Davor Krkljus (clavicembalo) ed Enrico Baiano (clavicembalo).

Il programma prevede l’esecuzione di brani di Arcangelo Corelli, compositore italiano del periodo barocco: la Sonata op. V n. 1 in Re maggiore per violino e basso continuo, che sarà eseguita da Agostino Attianese e Davor Krkljus. A seguire la Suite in Re maggiore ‘Polymnia’, da Musicalischer Parnassus, del compositore tedesco Johann Caspar Ferdinand Fischer, nell’interpretazione del clavicembalista croato Davor Krkljus.

E ancora la Sonata Prima di Dario Castello e la Sonata Seconda di Giovan Battista Fontana con il duo di clavicembali composto da Enrico Baiano e Davor Krkljus. Mentre il finale sarà dedicato al compositore italiano Domenico Scarlatti.

Martedì 20 luglio (ore 18.30) – sempre al Chiostro dell’Abbazia di Loreto – terzo ed ultimo appuntamento con i “Concerti alla napolitana” – musiche di Scarlatti, Avitrano, Valentini e Cecere - eseguiti dall’ensemble di strumenti storici del Dipartimento di Musica Antica del Cimarosa a cura di Vincenzo Corrado e Pierfrancesco Borrelli.

Ad esibirsi saranno Mario Ricciardi (flauto dritto), Fabio D'Onofrio (oboe barocco), Giovanni Rota e Vincenzo Corrado (violini di concerto), Francesco Apostolico, Agostino Attianese, Eleonora De Crescenzo e Simone Giliberti (violini di ripieno), Rosario Di Meglio (viola), Guido Mandaglio (fagotto), Gioacchino De Padova (viola da gamba) e Ugo Di Giovanni (arciliuto). A dirigere l’ensemble sarà il M° Pierfrancesco Borrelli.

Comunicato 16 luglio

Torna “Intrecci Barocchi” con gli archi del Conservatorio

Torna l’appuntamento con la musica barocca.
Il Conservatorio “Cimarosa”, presieduto da Achille Mottola e diretto da Maria Gabriella Della Sala, continua la stagione di concerti con la mini rassegna “Intrecci barocchi”, che si svilupperà in due tappe.

Il primo appuntamento domani, 13 luglio, alle ore 19.00 presso la Chiesa di S. Caterina a Formiello (Napoli), mentre il 14 luglio – ore 20.00 – il concerto si terrà al Duomo di Avellino.

Due concerti dedicati alla musica barocca, attraverso le musiche di Mancini, Vivaldi e Handel suonate dagli archi del Conservatorio di Avellino: Mario Petacca, Lucrezia Capone, Irene Buzzanca, Nicola Morelli, Eleonora De Crescenzo, Marco Giorgio Gaggia, Agostino Attianese, Alessandro Conte (violi primi); Simone Taurasi, Simone Giliberti, Linda Buonocore, Chiara Ricciardi, Fiorina Vece, Yuri De Simone, Carmine Iorio, Chiara Scala, Cecilia Di Laora (violini secondi); Greta Melone (viola); Valentino Milo, Vittorio Infermo, Carmine Mele, Giuseppe Pascale (violoncelli); Vincenzo Bruschi, Marco Salapete (contrabassi); Chiara Silvestre (cembalo); Alessandra Maria Pizza (flauto).

Ad esibirsi insieme agli archi del Conservatorio di Avellino ci saranno anche il soprano, Francesca Marotta e il mezzosoprano Cristina D’Alessandro, con la direzione del M° Giuseppe Camerlingo.

Comunicato 12 luglio

I grandi autori della musica antica all’Abbazia di Loreto

Tre concerti dedicati alla musica colta in una location d’eccezione: l’Abbazia di Loreto.
Dopo lo stop dovuto alla pandemia, torna «Il Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione», storica rassegna concertistica dedicata alla musica antica, giunta alla XIV edizione.

Sulle note di Corelli, Fischer, Castello, Scarlatti, Valentini e Cecere riprendono i concerti dei grandi autori della musica classica, eseguiti con il supporto di strumenti dell’epoca.

La rassegna – in programma il 12, 18 e 20 luglio – organizzata dal Conservatorio, presieduto da Achille Mottola e diretto da Maria Gabriella Della Sala, si inserisce nell'ambito delle attività realizzate dal Laboratorio di Musica antica del «Cimarosa».

Per l’edizione post-covid de «Il Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione» - una delle rassegne più longeve dell’Istituto di Alta formazione artistico-musicale - S.E. Riccardo Luca Guariglia, Abate Ordinario di Montevergine, ha aperto al Conservatorio le porte del Chiostro dell’Abbazia di Loreto.

Comunicato 9 luglio

Menu