Home‎ > ‎Docenti‎ > ‎

Turco Enrico


 Settore artistico disciplinareCODI/23 Canto
 Insegnamenti
 Giorni di lezione
 Ricevimento da concordare con il docente
 Contattiturcoen@libero.it

Enrico Turco, Basso

Nato a Genova, ha compiuto gli studi presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma studiando musicologia all’Università “La Sapienza” della stessa città.

--------------

•    Vincitore nel dicembre 1987 del Concorso per voci liriche “Giacomo Lauri Volpi” di Latina.
•    Vincitore di borsa di studio e finalista nel febbraio 1988 al terzo Concorso Internazionale “Maria Callas” voci nuove per la lirica, indetto dalla Rai.
•    Vincitore nel marzo 1988 del Concorso per giovani cantanti lirici della Comunità Europea “Sperimentale di Spoleto” dove ha debuttato nel “Don Carlo” (Filippo II).

È interprete, oltre che del repertorio lirico, di composizioni di genere sacro come il Magnificat di J. S. Bach, il Requiem, la Messa dell’Incoronazione, la Messa in Do min. di Mozart, la Nelson Messe di Haydn, la Messa op.86 di Beethoven e il Requiem di Cimarosa e di Fauré , Stabat Mater e Petite Messe di Rossini , Requiem di Verdi.

Ha inciso:
Don Giovanni (Leporello) - Dir. G. Kuhn per la KOCH SCHWANN
Cristoforo Colombo (A. Franchetti) - Dir. M. Viotti per la KOCH SCHWANN
La Fanciulla del West (Puccini) - Dir. M. Viotti per la HR – M. HORWATH
Iphigénie en Tauride (Gluck) - Dir. R. Muti per la SONY
Don Carlo (Verdi) - Dir. R. Muti per la EMI
Le Convenienze (Donizetti) - Dir. F. M. Carminati per la BMG RICORDI
Giulietta e Romeo (Vaccaj) - Dir. T. Severini per la BONGIOVANNI
La Sonnambula (Bellini) - Dir. D. Oren per la TDK RAI – TRADE

Del 1989 sono i debutti al Teatro Petruzzelli di Bari nel ruolo del Re in  Aida, a Spoleto nella Sonnambula (Rodolfo) e nel Simon Boccanegra (Fiesco).

Nella stagione 1990/91 ha cantato nella Fedora e nella Madama Butterfly allestite dai teatri di Lecce e Bari, cui hanno fatto seguito Il trovatore  (Ferrando) e Don Giovanni (Leporello) a Macerata, Aida (Re) a Jesi e a Piacenza e Il trovatore a Bari.

 La stagione successiva (1991/92) lo ha visto impegnato nella Luisa Miller (Conte di Walter) al Teatro Regio di Parma e nella Damnation de Faust (Brander) al Regio di Torino. Dopo il debutto in Iphigénie en Tauride al Teatro alla Scala con Riccardo Muti, sotto la cui direzione è tornato poi nello stesso teatro per il ruolo del Dottor Grenvil nella Traviata, ha cantato i ruoli di Martino nell’Occasione fa il ladro di Rossini a Macerata, di Lodovico nell’Otello a Reggio Emilia con Placido Domingo protagonista e di Colline nella Boheme al Teatro Regio di Torino.

Nel corso del 1993 è stato interprete del Don Carlo (Il frate) diretto da Riccardo Muti con protagonista Luciano Pavarotti e di Tancredi (Orbazzano) al Teatro alla Scala diretto da Daniele Gatti, cui hanno fatto seguito Boris Goudunov a Firenze con Ruggero Raimondi, Anna Bolena (Lord Rochefort) a Bruxelles. La Bohéme a Jesi e a Lucca, Gianni Schicchi (Simone) e Il tabarro (Il Talpa) a Bologna in apertura di stagione sotto la Direzione di Riccardo Chailly.

Nel 1994 ha cantato Rigoletto (Sparafucile) al Regio di Parma, La damnation de Faust a Trieste, Anna Bolena (Rochefort) all’Opera di Montecarlo, I Lombardi alla prima crociata al Comunale di Bologna, La Bohéme (Colline) al Festival Pucciniano di Torre del Lago. Nabucco a Bergamo e Brescia e La bella Elena (Calcante) di Offenbach a Roma.

All’inizio del 1995 ha interpretato nuovamente il ruolo del Gran Sacerdote nel Nabucco a Ginevra, Jérusalem (Ademar), Gianni Schicchi (Simone) al Teatro Regio di Torino, Le nozze di Figaro (Bartolo) a Losanna e Le convenienze e inconvenienze teatrali (Impresario) a Bergamo, La Bohéme (Colline) a Padova e Treviso, in una produzione del Teatro La Fenice di Venezia, e Lucia di Lammermoor (Raimondo) a Como.

 Nel corso del 1996 ha cantato Anna Bolena al Comunale di Bologna, I Puritani al Regio di Torino – Direttore B. Campanella, Giuletta e Romeo (Lorenzo) di N. Vaccay al Teatro Pergolesi di Jesi, La Bohéme (Colline) a Como ed in apertura di stagione sotto la direzione di C. Thielemann, Otello (Lodovico) al Comunale di Bologna.

Dall’inizio del 1997 ha interpretato nuovamente i ruoli di Simone nel Gianni Schicchi al teatro Filarmonico di Verona, di Rochefort nell’Anna Bolena  a Montecarlo e del Gran Sacerdote nel Nabucco a Nizza.
Ha poi cantato la parte di Talbot nella Maria Stuarda a Bergamo. Sotto la direzione di Zubin Mehta, è stato interprete della Arianna a Nasso (Ein Lakai) nell’ambito del “Maggio Musicale Fiorentino”.
Ha cantato nell’Attila (Leone) al Ravenna Festival poi di nuovo al Comunale di Firenze  ne La Fiaba dello Zar Saltan.
Ha vestito i panni del Medico nel Macbeth diretto da Riccardo Muti e la partecipazione di Renato Bruson per l’apertura di stagione del Teatro alla Scala.

 Il 1998 si apre con il Simon Boccanegra sotto la direzione di Daniele Gatti al Comunale di Bologna quindi I Capuleti e Montecchi (Capellio) a Reggio Emilia e diretto da James Conlon Gianni Schicchi  a Firenze.

Nel 1999 Attila a Bologna e Parma e con D. Gatti Tosca a Bologna eseguita nei primi mesi del 2000 anche a Modena e Piacenza.

L’anno 2000 prosegue con le recite di Otello (Lodovico) nei teatri di Modena, Reggio Emilia, Ferrara con Traviata  a Marsiglia e ancora Traviata in Giappone (Nagoya, Tokio, Osaka) con il teatro di Montecarlo diretto da R. Bonynge.

Sono del 2001 le recite di Bohéme (Colline) con la regia di J. Miller al Teatro Comunale di Firenze e nuovamente a Marsiglia quelle di Tancredi (Orbazzano); l’esecuzione della Messa KV 427, Vesperae Solemnes de Confessore KV 331, Litanie Lauretanae KV 195, al Festival Internazionale Mozart di Rovereto, con la direzione di Ivor Bolton; ancora Tancredi per la Fenice di Venezia al teatro Malibran e quindi Un Ballo in Maschera all’Opera di Roma diretto da Donato Renzetti.

 Il 2002 si apre con il Nabucco a Montecarlo al Grimaldi Forum con la direzione di Nello Santi. Quindi allo “Chatelet” di Parigi per un concerto in diretta radiofonica (Radio-France) de Il Pirata di Bellini (Solitario) con Renée Fleming e la direzione di Evelino Pidò. Successivamente al Comunale di Firenze è tra gli interpreti del Macbeth.

Nel 2003 interpreta il ruolo del Frate nel Don Carlo presso il “Grimaldi Forum” di Montecarlo con la partecipazione e regia di Ruggero Raimondi. Sempre a Montecarlo - Auditorium Ranieri III - Il Tancredi  e I Puritani in forma di concerto.
      Poi con la direzione di Bruno Bartoletti e la partecipazione di Leo Nucci   
il Nabucco al Teatro Regio di Parma.

Sono del 2004 le presenze a Firenze per La Sonnambula con la direzione di Daniel Oren; nuovamente Montecarlo per Le Convenienze ed Inconvenienze Teatrali  (Poeta), Orange presso il Teatro Antico con il Nabucco e poi ancora a Firenze per il Don Carlo (Frate) con un cast internazionale sotto la direzione di Zubin Mehta.

 Il 2005 si apre con il ruolo di Rodolfo, protagonista de La Sonnambula al Comunale di Bologna per la direzione di Bruno Campanella e la successiva presenza al Regio di Parma nell’Aida (Il Re) a conclusione del “Festival Verdi” diretto da Bruno Bartoletti. Segue il Roberto Devereux a Lione e Parigi (Champs-Élysées) con la direzione di E. Pidò. Quindi il debutto nell’impegnativo  ruolo di Mosè nel Mosè in Egitto di Rossini presso il Teatro Verdi di Sassari dove ha ottenuto un importante successo di pubblico e critica.


Nel 2006 l’esecuzione delle impegnative arie da concerto di Mozart (Così dunque tradisci… aspri rimorsi atroci K432, Per questa bella mano K612) presso l’Auditorium di Roma con l’Orchestra di Roma e del Lazio e la direzione di Lü Jia

Quindi Maria Stuarda (Talbot) al Teatro dell’Opera di Roma con la direzione di  Riccardo Frizza accanto a Mariella Devia.

Lo Stabat Mater di Rossini presso l’Auditorium di Milano con l’Orchestra sinfonica “Giuseppe Verdi” diretta da Stephane Denéve.

Il Macbeth al Regio di Parma per la regia di Liliana Cavani con la direzione di Bruno Bartoletti.       

    -  Nel 2007  Turandot (Timur) al Teatre Principal di Palma de Mallorca con Giovanna Casolla

Quindi  Aida  (Ramfis) con recite al Teatro sociale di Rovigo e Rimini.

  -   Sono del 2008 le recite a Messina di Werther (Le Bailli) e la ripresa di
Aida (Ramfis) a Savona presso la Fortezza del Priamar.


   -   Nel 2009 Maria Stuarda (Talbot), ancora con Mariella Devia, a Catania. 

 Macbeth (Banco) a Sassari.

   -  Nel 2010  Lakmè  (Nilakantha) a Palma de Mallorca.

-    Nel 2011 nei mesi Ottobre Novembre   Romeo et Juliette (Capulet)  nei teatri di     
      Piacenza, Bolzano e Modena.


Comments