News‎ > ‎

Celebrazioni del quarantennale

pubblicato 01 gen 2012, 09:33 da Webmaster Cimarosa   [ aggiornato in data 13 gen 2012, 03:34 ]
Un grande evento aprirà le celebrazioni del quarantennale dalla fondazione del Conservatorio di Avellino.
Il celebre pianista Aldo Ciccolini eseguirà musiche di W. A. Mozart (con l'Orchestra del Conservatorio diretta dal M° Carmelo Columbro) e F. Liszt presso il Teatro Carlo Gesualdo. L'appuntamento è per venerdì 13 gennaio alle ore 19.30.

Programma del concerto
W. A. Mozart: Concerto in la maggiore KV 488 per pianoforte ed orchestra*
F. LisztDanza rituale Duetto finale (parafrasi da Aida di G. Verdi)
Morte di Isotta (parafrasi da Tristan und Isolde di R. Wagner)
Hymne de l’enfant à son réveilMiserere d’après PalestrinaInvocation (da Harmonies poétiques et religieuses)
Aldo Ciccolini, pianoforte
Orchestra del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino diretta da Carmelo Columbro

Aldo Ciccolini
Uno dei rari, grandi maestri del pianoforte, è nato a Napoli dove ha studiato pianoforte e direzione d’orchestra.
Eredita, da professori interposti, gli insegnamenti di Ferruccio Busoni e di Liszt. Debutta al Teatro San Carlo di Napoli nel 1941 a 16 anni.
“Enfant prodige”, vince a Parigi il Concorso Marguerite Long-Jacques Thibaud nel 1949. Collabora con Furtwängler, Ansermet, Cluytens, Mitropoulos, Münch, Maazel, Kleiber, Prêtre, Ceccato, Gavazzeni, Martinon, Monteux, Plasson e tanti altri, senza dimenticare Elisabeth Schwarzkopf.
Con quasi 100 incisioni per EMI-Pathé Marconi ed altre case discografiche, Aldo Ciccolini ha contribuito a far conoscere opere trascurate (Déodat de Sévérac, Massenet, Chabrier) o ingiustamente abbandonate (Sonate di Schubert, Scarlatti, “Années de Pèlerinage” di Liszt, compositori spagnoli).
Ha portato a termine l’Integrale delle Sonate di Mozart e Beethoven.
L’anno 1990 ha festeggiato la pubblicazione della nuova versione delle “Armonie poetiche e religiose” di Liszt, compositore prediletto, come lui virtuoso luminoso e profeta delle profondità.
Dal 1992 è in commercio l’integrale dell’opera per pianoforte di Debussy, per la quale nel 1993 ha ricevuto il “Diapason d’Or”, e dal 1998 l’opera per pianoforte di Castelnuovo-Tedesco.
È in commercio l’integrale dell’opera per pianoforte di L. Janácek. Accademico di Santa Cecilia, Officier de la Légion d’Honneur e de l’Ordre National du Mérite, Commandeur des Arts et Lettres, Prix Edison de l’Académie Charles Cros, della National Academy of Recordings Arts negli USA, tre volte Gran Prix du Disque in Francia e Medaglia d’Oro all’Arte ed alla Cultura ricevuta dal Presidente della Repubblica Italiana. Professore al Conservatoire National Supérieur de Musique a Parigi, scopre la vocazione di pedagogo alla quale non ha mai rinunciato.
Comments